La libertà di stabilimento non è violata se la legge nazionale si applica indistintamente alle succursali residenti e non residenti

Rigozzi, Sabina (2017) La libertà di stabilimento non è violata se la legge nazionale si applica indistintamente alle succursali residenti e non residenti. Novità fiscali, 2017 (2). pp. 70-73. ISSN 2235-4573

Abstract

Sentenza della Corte di giustizia dell’Unione europea del 14 aprile 2016 (Terza Sezione) – causa C-522/14 – Rinvio pregiudiziale – Libertà di stabilimento – Art. 49 TFUE – Normativa di uno Stato membro che impone agli enti creditizi l’obbligo di comunicare all’amministrazione tributaria determinate informazioni relative agli attivi di clienti deceduti, ai fini della riscossione dell’imposta sulle successioni – Applicazione di detta normativa alle succursali aventi sede in un altro Stato membro in cui il segreto bancario vieta, in linea di principio, tale comunicazione.

[img] Text
Sabina Rigozzi - La libertà di stabilimento non è violata.pdf

Download (105kB)
Official URL: http://www.supsi.ch/fisco
Item Type: Article
Subjects: Rassegna di giurisprudenza di diritto tributario
Rassegna di giurisprudenza di diritto tributario > UE
Date Deposited: 28 Feb 2017 10:00
Last Modified: 28 Feb 2017 10:00
URI: http://novitafiscali.supsi.ch/id/eprint/592

Actions (login required)

View Item View Item