Costituzione e deduzioni sociali

Bernasconi, Marco and Fumagalli, Andrea (2018) Costituzione e deduzioni sociali. Novità fiscali, 2018 (1). pp. 7-10. ISSN 2235-4573

Abstract

Il 26 settembre 2005, il gruppo socialista ha presentato una mozione con la quale chiede che le deduzioni siano inversamente proporzionali al reddito (cd. "deduzioni regressive") oppure accordate mediante credito d'imposta (ovvero detratte una volta determinato l'ammontare d'imposta). Osserviamo in primo luogo che i Cantoni possono decidere liberamente l'ammontare e l'impostazione delle deduzioni sociali per quanto attiene alla compatibilità della LAID (art. 9 cpv. 4) e anche sulla base dell'interpretazione dell'AFC. Il 20 dicembre 2017, il Governo ha proposto al Gran Consiglio di respingere la mozione argomentando, tra l'altro, che l'accoglimento della medesima potrebbe violare il principio costituzionale della parità di trattamento. La risposta del Governo è perlomeno discutibile poiché tanto la Confederazione quanto alcuni Cantoni, tra i quali il Ticino, hanno adottato in materia di deduzioni sociali la deduzione regressiva all'aumentare del reddito e il credito d'imposta. Anche la CSI, in un suo commento dell'ottobre 2015, ha affermato che le deduzioni sociali devono tener conto di diversi aspetti, tra i quali la situazione familiare, per conseguire la finalità di realizzare la capacità contributiva. Per questi motivi, a nostro giudizio, per quanto riferito alle deduzioni sociali, nella richiesta dei mozionanti non vi è alcuna lesione dei principi di uguaglianza e di capacità contributiva previsti dalla Costituzione. Osserviamo inoltre che questa impostazione è stata accolta, nell'ambito di una legge sociale, il 12 dicembre dello scorso anno, dal Gran Consiglio che ha deciso di limitare il diritto all'assegno di natalità solo ai contribuenti che conseguono un reddito del lavoro inferiore a fr. 110'000 e che detengono una sostanza inferiore a fr. 400'000. La tesi del Governo sembra quindi essere in contraddizione, da un profilo del principio, con quella adottata dal Gran Consiglio in materia di assegni di natalità. Di particolare interesse saranno pertanto le argomentazioni della Commissione tributaria, sia per quanto riguarda l’impostazione generale delle deduzioni sociali, sia sulla giustificazione di un'eventuale mancata coerenza con la recente decisione che limita, al di sopra di un certo limite di reddito e di sostanza, l'assegno di natalità.

[img] Text
Bernasconi & Fumagalli - Costituzione e deduzioni sociali.pdf

Download (101kB)
Official URL: http://www.supsi.ch/fisco
Item Type: Article
Subjects: Politica fiscale
Date Deposited: 02 Feb 2018 14:33
Last Modified: 02 Feb 2018 14:33
URI: http://novitafiscali.supsi.ch/id/eprint/665

Actions (login required)

View Item View Item