Trasposizione: un ritorno alle origini!

Sulmoni, John (2020) Trasposizione: un ritorno alle origini! Novità fiscali, 2020 (8). pp. 490-501. ISSN 2235-4573

Abstract

Nel presente contributo verrà ripercorsa la genesi di una fattispecie storicamente controversa e oggetto di svariate critiche in dottrina, che a tutt’oggi continua a nascondere delle insidie fiscali nonostante nel 2006, allo scopo di garantire una maggiore certezza del diritto, il Legislatore federale riuscì a codificarla in una base legale formale. Conosciuta con il nome di “trasposizione”, si tratta di una disposizione che, nel contesto di talune operazioni di ristrutturazione del patrimonio privato di contribuenti domiciliati in Svizzera, traccia una linea di confine fra l’utile in capitale esente da imposta e il reddito imponibile della sostanza mobiliare privata. Con l’entrata in vigore al 1° gennaio 2020 delle nuove disposizioni previste dalla Legge federale concernente la riforma fiscale e il finanziamento dell’AVS (RFFA), riprese anche nel diritto fiscale cantonale, è stata abolita la soglia minima del 5% precedentemente prevista nell’ambito dei trasferimenti di partecipazioni rientranti nel contesto di questa particolare fattispecie. Ciò ha conseguentemente ampliato il perimetro d’intervento della base legale in parola, che viene ora applicata anche nei casi di trasferimento di un’unica azione o quota sociale di una società di capitali o di una società cooperativa svizzera o estera.

[img] Text
Sulmoni - Trasposizione un ritorno alle origini!.pdf

Download (262kB)
Official URL: https://www.supsi.ch/fisco
Item Type: Article
Subjects: Diritto tributario
Diritto tributario > Svizzero
Date Deposited: 25 Aug 2020 08:26
Last Modified: 25 Aug 2020 08:26
URI: http://novitafiscali.supsi.ch/id/eprint/1037

Actions (login required)

View Item View Item