La disciplina degli aiuti di Stato quale strumento a tutela della concorrenza e limite alle pratiche fiscali aggressive

Bonesi, Luca (2020) La disciplina degli aiuti di Stato quale strumento a tutela della concorrenza e limite alle pratiche fiscali aggressive. Novità fiscali, 2020 (10). pp. 665-670. ISSN 2235-4573

Abstract

La fervente dinamicità interpretativa causata dall’attività condotta dalla Commissione europea a partire dal giugno 2013 sui ruling fiscali, che un anno più tardi è sfociata nell’apertura di una serie di investigazioni formali a carico, tra le altre, di Apple in Irlanda, FIAT e Amazon in Lussemburgo e Starbucks in Olanda, ha prodotto una marcata rielaborazione dei principi fondamentali della disciplina europea in materia di aiuti di Stato tale da attribuirle una funzione di controllo sugli impulsi normativi dei singoli Paesi. In questo modo, l’UE ha ineluttabilmente esercitato un’armonizzazione negativa in materia di imposte dirette che, se da un lato funge quale (ulteriore) strumento di tutela degli interessi erariali degli Stati membri, dall’altro ne vincola fortemente l’autonomia in materia fiscale.

[img] Text
Bonesi_La disciplina degli aiuti di Stato quale strumento a tutela della concorrenza e limite alle pratiche fiscali aggressive.pdf

Download (180kB)
Official URL: https://www.supsi.ch/fisco
Item Type: Article
Subjects: Diritto tributario
Diritto tributario > Internazionale e dell'UE
Date Deposited: 27 Oct 2020 08:01
Last Modified: 27 Oct 2020 08:01
URI: http://novitafiscali.supsi.ch/id/eprint/1072

Actions (login required)

View Item View Item